ultradestra

1 articolo

Umbria nera. Il primo atto della giunta leghista: negare l’accesso all’aborto.

È notizia di queste ore la decisione della giunta regionale umbra, guidata da Donatella Tesei della Lega, governatrice vicina ad organizzazioni antiabortiste e ultracattoliche, di vietare del tutto gli aborti farmacologici e in day hospital, previsti dalla legge 194/1978.La giustificazione addotta è quella di “non lasciare completamente sola” la donna anche di fronte a “eventuali rischi”, ma già da qualche settimana i partiti d’opposizione e diverse associazioni hanno denunciato come in Umbria oggi sembra esserci un “percorso ad ostacoli per ottenere l’azione farmacologica” e un “gravissimo ritorno indietro, che mette in pericolo il diritto alla salute e all’autodeterminazione delle donne”: del resto, il solo ricovero ospedaliero per effettuare un’IVG pone, al momento, non pochi problemi e rischi.Per queste ragioni ho indirizzato una lettera al Ministro della Salute per chiedere un atto ispettivo del Ministero, volto a tutelare il pieno rispetto di una legge dello Stato e i diritti delle donne, sollecitandolo […]