Stop con l’intolleranza e il razzismo.

#RESTIAMOUMANI

La violenta aggressione subita ad Ardea da Beatrice Ion, disabile su una carrozzina e alla sua famiglia divenuti bersaglio di insulti razzisti, sessisti e violenti sono la dimostrazione di come il RAZZISMO e l’INTOLLERANZA siano mali che dormono sotto l’esile coltre della normalità ma basta poco per farli affiorare.
Adesso occorre il RIGORE DEL GIUDIZIO e l’INFLESSIBILITA’ DELLA PENA, unico rimedio educativo per i violenti che non hanno timore di sfidare anche le forze dell’ordine pur di dare sfogo al proprio odio.
A Beatrice, che ha dimostrato impegnandosi nello sport ai massimi livelli di rispondere alla disabilità che l’ha colpita in modo coraggioso, la nostra solidarietà e la vigilanza affinché i violenti non restino impuniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *