SICILIA, disastro Click Day

Oggi, per la regione Sicilia, era il grande giorno del tanto atteso Click Day, che si rivela nuovamente un grandissimo flop. Il governatore Musumeci non aveva risparmiato critiche al governo Conte sulla gestione degli aiuti alle imprese, e le sue promesse di sostegno immediato da parte della regione siciliana, per far fronte alle mancanze dello Stato, che nel frattempo, invece, già ad aprile si impegnava prontamente in azioni concrete.
Troppo facile affermare che il Click Day è fallito a causa di un’anomalia della piattaforma in gestione Tim, siamo ad Ottobre e le imprese siciliane ancora non hanno visto un euro dal governo Mussumeci. 130 milioni da destinare alle imprese e l’amministrazione siciliana ha scelto nuovamente una modalità che non ha mai assicurato nè affidabilità nè meritocrazia, oltre a numerosi impedimenti quali l’esclusione di alcuni codici Ateco, firma digitale obbligatoria, Durc in regola, migliaia di FAQ, piattaforma continuamente in crash, continue modifiche al bando e altri requisiti che molte aziende, investite dalle conseguenze economiche derivanti dall’emergenza covid, non sono nella condizione di soddisfare.
Ancora una volta tutto rimandato e a pagare le conseguenze sono le imprese siciliane che si ritrovano ad ottobre a non aver ricevuto alcun sostegno dalla Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *