Restituire alla città di Palermo il parco Libero Grassi

Prendiamo atto di un cambio di passo dopo la lunga inerzia. Adesso il passo deve diventare una corsa per consegnare il nuovo Parco Libero Grassi alla città. La maniera migliore per ricordare un eroe sono le azioni concrete, solo così il rito assume nuova forza e si imprime nella memoria. Oltre dieci anni fa quei luoghi furono bonificati con una spesa di oltre cinque milioni di euro. Successivamente nessuno consegnó i lavori all’ente gestore e iniziò l’abbandono e il vandalismo. Poi l’area con un procedimento discutibile venne dichiarata inquinata e fu reperito un altro finanziamento regionale di 11 milioni di euro per ulteriori lavori. Un progetto che si sarebbe dovuto realizzare in queste settimane. Il Comune ha pure assicurato che avrebbe provveduto a una pulizia straordinaria del parco perché tra poco sarà il 29º anniversario dell’uccisione di Libero. Ci auguriamo che i lavori siano assegnati e rapidamente eseguiti e che tutta questa area possa trovare altra destinazione che non una muta testimonianza dei disastri amministrativi che ancora oggi si verificano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *