governo

8 articoli

Fine vita. Il ministro D’incà sollecita l’azione del Parlamento

È da oltre un anno, da quando cioè la Corte Costituzionale si è sostituita al legislatore dichiarando di fatto superato l’articolo 580 del Codice penale che punisce l’aiuto al suicidio in determinate condizioni, che il Parlamento cerca, senza troppa voglia, di arrivare a un punto di approdo. Eppure la Corte era stata chiara, assegnando un anno per dare vita a un nuovo impianto legislativo. Bene ha fatto il ministro D’Incà a porre il problema, annunciando opera di “moral suasion” nei confronti del Parlamento, perché renda legge i principi contenuti nella sentenza della Suprema Corte. La commissione Affari Sociali della Camera dei deputati ha lungamente lavorato a un testo condiviso, da cui si può, in tempi brevi, ripartire: si tratta con coraggio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e far approdare la proposta di legge in Aula. Il Comunicato dell’@associazione_luca_coscioni: https://bit.ly/2N5g42q

100 parlamentari per la cannabis legale

Ho sottoscritto insieme a oltre 100 parlamentari aderenti all’Intergruppo parlamentare per la legalizzazione della cannabis una lettera al Presidente Conte perché all’interno degli Stati generali si prenda in esame l’annoso problema dell’insufficiente produzione di cannabis per fini terapeutici e della filiera della canapa industriale, pronta a giocare un grande ruolo nella transizione ecologica della economia italiana e infine sulla necessità di rivedere la legislazione sulla cannabis, per restituire al circuito della legalità e dell’economia una pratica che nel mondo sempre più ha intrapreso un percorso di legalizzazione. Leggi il testo integrale

Rilanciare gli esercizi commerciali al tempo del Covid19.

Esercizi pubblici, suolo pubblico e proposte per rilanciare le attività commerciali di Palermo nella fase 2 dell’emergenza Covid19: vi aspetto per un incontro online sulla piattaforma Zoom con i portavoce del Movimento 5 stelle al Comune di Palermo Antonino Randazzo, Viviana Lo Monaco, venerdì 8 maggio dalle ore 17.30. Rivedi l’incontro:

Emergenza #Coronavirus. – Decreto #CuraItalia, misure a favore di famiglie ed imprese.

Quali sono le condizioni per la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa?Per le imprese sono previste moratorie e sospensioni?Quali sono gli interventi predisposti dal Governo con il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (PMI)? A queste e ad altre domande risponde un agile prontuario consultabile e scaricabile a questo link: https://docdro.id/i7NJJHO Qui il testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

#Coronavirus: Decreto #CuraItalia, misure per le persone con disabilità

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 16 marzo ha approvato un decreto-legge (definito “Cura Italia”), il secondo dopo quello del 2 marzo scorso, che contiene ulteriori misure straordinarie di sostegno all’economia e alle famiglie connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.Riguardo all’intero decreto ci soffermiamo qui strettamente sulle agevolazioni introdotte a favore delle persone che assistono familiari con disabilità e quelle a favore delle stesse persone con disabilità che siano lavoratori dipendenti. Permessi lavorativi (legge 104/1992) L’articolo 24 amplia – per i mesi di marzo e di aprile 2020 – i permessi lavorativi previsti dall’articolo 33 della legge 104/1992.I lavoratori che assistono una persona con disabilità e quelli cui è riconosciuta disabilità grave hanno a disposizione, complessivamente per i mesi di marzo e aprile 2020, 18 giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa. Le persone che hanno diritto a tali permessi possono scegliere come distribuire i 18 giorni nei due […]