disposizioni anticipate di trattamento

2 articoli

Interrogazione sui ritardi nell’attuazione della legge 219/2017 (Testamento biologico)

Ho depositato un’interrogazione al Ministro della Salute, Roberto Speranza, per sollecitare la piena applicazione della legge 219/2017 sul consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento (DAT), più comunemente note come testamento biologico. In breve, a 17 mesi dall’entrata in vigore della legge, ciò che manca oggi è una banca dati nazionale, prevista dalla legge, che consenta di rendere accessibili le DAT anche fuori dal comune di deposito; si attendono, ancora, l’annuale relazione al Parlamento da parte del Ministro, sull’applicazione della legge e le relative statistiche e anche la campagna informativa tramite i canali mediatici consueti. TESTO DELL’INTERROGAZIONE DEPOSITATA: Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-03829presentato daPENNA Leonardo Salvatoretesto diMartedì 15 ottobre 2019, seduta n. 239   PENNA e PERANTONI. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che: in violazione della legge n. 219 del 2017, articolo 8, il Ministero della salute non ha ancora presentato la relazione annuale al Parlamento, contenente […]

Un manuale per rendere accessibile a tutti il testamento biologico

Stamattina sono intervenuto, anche in rappresentanza delle colleghe e colleghi dell’Intergruppo parlamentare per il fine vita, alla presentazione del Documento e Glossario “Conoscere la legge 219/2017: norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.” Il Documento, risultato di un intenso lavoro di confronto tra professionisti con diverse competenze professionali e diverse posizioni politiche ed etiche, consentirà al cittadino, alla persona-paziente e agli operatori sanitari un approfondimento e un chiarimento sui concetti e sui termini della legge, anche attraverso uno specifico Glossario. La presentazione si può rivedere qui: