Home

154 articoli

Interrogazione sul progetto «Nature Italia»

Venerdì 15 Febbraio ho depositato alla Camera dei Deputati un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in cui chiedo chiarimenti in merito al progetto “Nature Italia” dell’editore Springer Nature e sul suo finanziamento con fondi pubblici. Di seguito il testo: Interrogazione a risposta scritta 4-02281presentato daPENNA Leonardo Salvatore.Testo di di venerdì 15 febbraio 2019, seduta n. 127   PENNA. — Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. — Per sapere – premesso che: il supplemento culturale del Sole24Ore di domenica 16 dicembre 2018 fa menzione, a pagina 29, nel corsivo dal titolo «Un piffero di divulgazione», di un progetto volto a realizzare in Italia un prodotto per la divulgazione e la comunicazione scientifica con il marchio di Springer Nature, battezzato «Nature Italia», laddove prodotti analoghi sono già stati attivati da Springer Nature in altri Paesi, come Nature India (https://www.natureasia.com/en/nindia/) e Nature China (http://www.naturechina.com/) ed in entrambi i casi i portali funzionano principalmente come vetrine […]

Intervista / «Lovegiver per i disabili: legge in progress»

La sessualità dei disabili è un argomento tabù del quale nessuno parla, ma che aggiunge frustrazione e disperazione per molti dei circa 2 milioni 824 portatori di disabilità censiti in Italia, 960 mila dei quali uomini e 1 milione 864 mila donne. Fonte: zerozeronews.it Oltre ai 165.500 che vivono in presidi socio-assistenziali e che sono prevalentemente di anziani non autosufficienti (circa 41mila persone), il 77% dei quali donne, il numero di disabili che vivono in famiglia è di circa 2 milioni 615mila unità, pari al 4,85% della popolazione. Complessivamente è direttamente coinvolto nel fenomeno il 15 per cento delle famiglie italiane.  Nella fascia adolescenziale e dell’età adulta aumenta il peso delle disabilità fisiche che subiscono una forte impennata dopo i 15 anni per cause prevalentemente derivanti da incidenti sul lavoro, domestici , sulle strade, nelle pratica sportiva ed una larga diffusione di forme di cecità e sordità. A farsi interprete di questo grave disagio taciuto è stato l’Intergruppo parlamentare per […]

Regione Sicilia: «No a nuovo mutuo da mezzo miliardo.»

La Regione Siciliana ha già sulle spalle un mutuo da 1,6 miliardi. No a un secondo mutuo da oltre 500 milioni (COMUNICATO STAMPA) La Regione siciliana, quest’anno, ha già contratto un mutuo di un miliardo e 600 milioni di euro per fronteggiare gli ammanchi seguiti alle scelte profondamente sbagliate dei passati governi regionali. Le forze politiche protagoniste di queste scelte, mi riferisco al centrodestra e al centrosinistra, sono ancora oggi presenti nei banchi dell’Assemblea regionale siciliana. E oggi, questi signori, con una faccia tosta che è pari alla loro inadeguatezza, chiedono al Governo nazionale di poter indebitare cinque milioni di siciliani di altri 500 milioni di euro: è una richiesta che va respinta. Già il mutuo di un miliardo e 600 milioni di euro, della cui genesi poco si conosce (e su tale vicenda intendo tornare, per capire chi sono i responsabili di quello che, a quanto pare, è stato un […]

Rifinanziata la bonifica del Parco “Libero Grassi”. Adesso si vigili per riaprirlo al più presto.

Finanziata per l’ennesima volta la bonifica del parco “Libero Grassi” nello stesso luogo che aveva già ottenuto un finanziamento di 5 milioni di euro, otto anni fa.Adesso, se non si metterà mano ad un effettivo servizio di vigilanza alla fine dei lavori e ad un progetto di affidamento per la gestione del parco, che consenta di iniziare fin da subito a farlo godere alla collettività, il rischio è che presto venga di nuovo vandalizzato.Vigileremo perché questo non accada e Palermo e la memoria di Libero Grassi possano avere questo splendido angolo della città restituito alla pubblica fruizione. Ne ho parlato al TGMED – L’informazione in Sicilia.

INTERVISTA / “Il malore, la politica e l’amore”

Aldo Penna (M5s) racconta la sua sfida. E altro. “Salvini? Coabitazione necessaria. Orlando? Fa il prestigiatore”. di Roberto Puglisi  (LiveSicilia.it) Ciao, come stai? “Bene non posso ancora dirlo, meglio, però, sì”. Aldo Penna era un guerriero già qualche anno fa, quando l’ex giovane cronista che ora chiacchiera con lui, nell’atrio accogliente di un hotel, lo incrociò a Terrasini. Si celebrava un convegno di cui la memoria non ha trattenuto quasi nulla, se non labili frammenti, ma Aldo era sempre colui che si oppone, preferibilmente solitario. Infatti, in perfetta solitudine, srotolò uno striscione di protesta e lo esibì, prima che solerti inservienti glielo portassero via. E’ la sua storia, tra militanze, banchetti e rivendicazioni: quella di un uno che va contro il vento, nella direzione descritta da un pezzo famoso. E non è mai stata una esperienza facile, senza smottamenti. L’ultima frana qualche mese fa, in campagna elettorale, prima dell’elezione alla Camera […]