L’inizio di un nuovo corso

Con il giuramento dei ministri il nuovo governo entra in carica e, tra lunedì e martedì, avrà la fiducia delle Camere: inizia un nuovo percorso che dovrà rivedere in profondità le politiche migratorie e rilanciare l’economia con particolare riguardo al sostegno alle imprese, alla transizione ecologica della società.

Questa nuova squadra di governo ha competenza e coesione, qualità avvertite dai partner europei e dai mercati che hanno premiato il nuovo corso con il balzo della borsa di Milano e l’abbassamento dello spread.

Del resto, maggiore omogeneità di valori tra le forze della maggioranza consentirà di aprire una nuova fase sui diritti civili che hanno corso il pericolo di essere messi in discussione, come il Congresso della famiglia di Verona ha dimostrato, infine il sud e il superamento delle diseguaglianze tra le due aree del paese: è una rotta certa e sicura se non vogliamo regalare il sud al pericolo delle mafie e il nord all’oscurantismo leghista.

Il Governo Conte 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *