In sciopero della fame, per il Parco Libero Grassi

Giornale di Sicilia, 25 agosto 2019

Da oggi, per i prossimi giorni, inizio uno sciopero della fame per sollecitare l’amministrazione comunale sulla necessità di velocizzare i tempi per la presentazione del progetto del bando di bonifica e disinquinamento del parco pubblico nell’ex discarica «Acqua dei Corsari» intitolato a «Libero Grassi».

Libero ha rappresentato e rappresenta il riscatto e la ribellione alla tracotanza mafiosa e perciò è importante aprire alla pubblica fruizione quel parco che porta il suo nome, perché quella zona della città inerme, così come tutte le altre periferie, seguano il suo esempio, liberandosi dall’influenza culturale della mafia, riaffermando i valori di libertà e democrazia.

Il servizio andato in onda su Tgs (link: https://bit.ly/30KVnOJ) a sostegno della battaglia per la riapertura del Parco Libero Grassi ad Acqua dei Corsari adesso completiamo il recupero

Pubblicato da Leonardo Aldo Penna su Lunedì 26 agosto 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *