Archivi Mensili: Maggio 2019

6 articoli

Il mio impegno per Giulio Regeni

Sarò uno dei sette componenti per il MoVimento 5 Stelle della Commissione monocamerale d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni.Così hanno decretato, con un voto svoltosi giovedì 30 Maggio, i miei colleghi portavoce alla Camera dei Deputati e io cercherò davvero di fare del mio meglio per restituire verità e giustizia a Giulio, alla sua famiglia e a tutti quelli che in questi anni hanno lottato per questo. #veritàegiustiziapergiulioregeni

Per le battaglie vinte e per quelle da vincere.

Quando si perde una battaglia, dopo averne vinte tante, non serve cambiare generale: si verifica, piuttosto, se gli alleati in campo ci sono, se di loro puoi fidarti, se lo stato maggiore è idoneo a reggere lo scontro, se occorre cambiare tattica e strategia, magari facendo appello all’intelligenza diffusa che c’è ed è viva. E se il popolo nel nome del quale combattiamo e affrontiamo pericoli e insidie non ci ha capito, ci spiegheremo meglio. In questo momento di difficoltà, l’ultima cosa che dobbiamo fare è cedere alle paure e dare la possibilità a chi ci avversa di dividerci distruggerci.Manteniamo i nervi saldi e alta la vigilanza. Affrontiamo con la dovuta serenità questo momento e prepariamoci, adeguando equipaggiamenti e mosse, alle prossime, tante battaglie e vittorie che ci attendono, nel nome di questo bistrattato popolo italiano.

23 Maggio: Contano le azioni, non le parole.

Oggi ho partecipato, come da ventisette anni a questa parte, alla commemorazione della strage mafiosa di Capaci del 23 Maggio 1992 in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Anche quest’anno ho portato un omaggio riconoscente ad un eroe moderno che prima e meglio di tanti, insieme a Paolo Borsellino, ha compreso la pericolosità del progetto eversivo della mafia di corrompere ampi settori della vita pubblica per potersi arricchire in maniera indisturbata.Diceva Falcone: “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.”Oggi, come si può far camminare le idee di Giovanni Falcone sulle nostre gambe, facendo tesoro, dentro e fuori le istituzioni, della sua lezione di acuto e inflessibile nemico di Cosa Nostra?La risposta credo risieda nella capacità di non limitarsi alle rituali, per quanto doverose, commemorazioni, ma in quella piuttosto di trovare nuove forme di iniziativa privata e pubblica, per scovare le nuove forme con cui le mafie agiscono e continuano, sottotraccia, ad inquinare la vita democratica e quella economica del nostro Paese.Il “follow the money” di Falcone è una lezione ancora valida: […]

Giornata Mondiale contro l’omo-bi-transfobia: l’impegno necessario.

Oggi è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia: il 17 Maggio 1990, infatti, l’omosessualità veniva rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità.Da quel giorno la battaglia per l’affermazione dei diritti delle persone GLBTI (gay, lesbiche, bisessuali, transessuali e intersessuali) ha visto un accelerarsi in tante parti del mondo, soprattutto in Europa e America.Nonostante i passi avanti degli ultimi vent’anni, le persone GLBTI in molti Paesi vengono ancora discriminate, perseguitate, addirittura condannate alla pena capitale (l’esempio più eclatante quello di paesi come l’Iran o il recente tentativo nel Brunei, fortunatamente respinto).Anche nel nostro Paese, però, l’omofobia resta una grave emergenza sociale e politica. Quotidianamente si registrano casi di discriminazioni, di aggressioni verbali e fisiche, di vessazioni psicologiche, di emarginazione sociale.E non dimentichiamo quanto successo a Verona a marzo scorso, o di contro la recente sentenze della Cassazione, in cui si è stabilito che per negare lo status di rifugiato a persone omosessuali occorre accertare che nei Paesi d’origine non ci siano leggi discriminatorie ed un’adeguata tutela dei diritti umani e civili.Per quanto riguarda il nostro Paese, come ho detto qualche tempo fa, serve tornare sul tema di una legge […]