Home

125 articoli

Le fake news di Salvini sui risparmi, procurato allarme da perseguire

Con l’allarme sul fantomatico imminente saccheggio dei conti correnti degli italiani, Salvini e tutta la marmaglia mediatica che gli tiene bottone e gli fa da megafono sarebbero denunciabili ai sensi dell’articolo 658 del Codice Penale per il reato di procurato allarme.Per l’influenza sullo spread e in generale per il quotidiano clima di sfiducia verso l’Italia diffuso a piene mani, Salvini e i suoi sodali costituiscono ormai un concreto pericolo per la nazione a vantaggio degli speculatori di borsa, altro che “prima gli italiani”!Questo caravan serraglio che tutte le sere trasmette balle a reti unificate, deve allertare le autorità competenti, visto che siamo ben al di là del pur vivace confronto politico, ma siamo di fronte a un quotidiano, manifesto attentato alla tenuta costituzionale del Paese.

Al via la Commissione Regeni

Si è insediata oggi, finalmente, la Commissione d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. con l’elezione del Presidente, dei vicepresidenti e dei segretari. La commissione può adesso iniziare il suo percorso, ma intanto voglio esprimere le mie personali congratulazioni al mio concittadino Erasmo Palazzotto, nominato Presidente della Commissione. Palazzotto, insieme al Presidente Roberto Fico, ha voluto fortemente questa commissione ed è la persona più adatta per guidarla con profitto. Noi saremo al suo fianco per conseguire i risultati, finora mancati, nella ricerca della verità per Giulio Regeni: è un impegno che dobbiamo anche alla famiglia Regeni, quello di fare tutto il possibile e anche un po’ di impossibile per perseguire una verità da troppo tempo nascosta.

#Disabilità – L’impegno comune di Governo e Parlamento

Oggi, 3 dicembre, Giornata internazionale delle persone con disabilità, una delegazione dell’Intergruppo Parlamentare sulle Disabilità è stata a Palazzo Chigi dove abbiamo partecipato ad un incontro con il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i presidenti delle federazioni associative FAND e FISH. Ringraziamo il Presidente Conte per il percorso di dialogo e collaborazione avviato con il nostro Intergruppo, nato un anno fa e di cui fanno parte settanta tra deputati e senatori di tutti i gruppi parlamentari, e con le realtà associative, delle professioni e imprenditoriali legate al mondo della disabilità: con la nuova unità operativa, siamo certi di poter rispondere al meglio, già in occasione dell’imminente Legge di Bilancio, alle istanze e ai bisogni di una sempre più rilevante parte della popolazione e delle loro famiglie. Questa giornata, del resto, non è soltanto una celebrazione dei diritti delle persone con disabilità, ma deve essere, per noi rappresentanti dei cittadini […]

Disability Care: ricerca scientifica e tecnologica in sanità

Lunedì 2 dicembre ho partecipato ad un interessante convegno al Ministero della salute organizzato da International Institute of Telemedicine, Neurospine community, Disability Pride Italia e Circle Habilitation Concept dal titolo “Disability Care: ricerca scientifica e tecnologica in sanità”.Una giornata di studio su diversi aspetti della disabilità e della ricerca scientifica che apre nuovi interessanti scenari per la piena autonomia, indipendenza e autodeterminazione delle persone con disabilità.Ai presenti ho dato la mia piena disponibilità, anche a nome dell’Intergruppo sulle Disabilità che coordino, a dare pieno sostegno alle iniziative, anche legislative, promosse in questo senso. Qui il mio intervento:  (immagini: Ammodo Studio / Rolando’s photos – Claudia Rolando Photography)

La giusta battaglia degli studenti di Hong Kong

Sulla rivolta studentesca che dura da molte settimane, godendo del sostegno di gran parte della popolazione, la Cina popolare ha l’opportunità di dimostrare che gli impegni sottoscritti alcuni decenni fa con la Gran Bretagna per il passaggio dell’ex colonia sotto la sua sovranità non sono carta straccia e che la democrazia di quei territori va rispettata e salvaguardata: a dimostrazione che la strada intrapresa dalla Cina non è solo volta a raggiungere grandi mete nella competizione capitalista, ma anche a rispettare i diritti civili dei suoi cittadini.Se la Cina vorrà essere uno dei protagonisti del nuovo ordine mondiale non potrà farlo solo attraverso la sua potenza economica e commerciale, ma dovrà puntare anche alla crescita della salvaguardia dei diritti dei suoi cittadini e delle innumerevoli minoranze etniche e religiose presenti nel suo territorio. 

Contro la violenza sulle donne, piantiamo semi di rispetto!

Nei dintorni di Palermo una bestia di sesso maschile si è ancora una volta comportato con crudeltà nei confronti di una donna.A un essere di quel tipo mi accomuna solo lo stesso sesso, eppure non posso non provare disagio e orrore per tutti questi uomini che aggrediscono le donne.Incapaci di parlare, conoscono solo la violenza e mi chiedo in quale parte della vita di un uomo si formi questa idea di possesso e dominio che poi si traduce nell’aggressione e nell’assassinio.Per questo, come parte di questo universo maschile, chiedo scusa a tutte le donne a tutte quelle che da quando sono adolescenti debbono difendersi dagli sguardi e dalle parole allusive e aggressive, a quante si illudono di rendere mansueti i loro compagni e invece finiscono per esserne divorate.Chiedo scusa a tutte le donne che sul lavoro subiscono ricatti dai loro datori di lavoro maschi, a tutte le donne che difendono […]