Archivi Giornalieri: 17 Luglio 2015

1 articolo

Borsellino anno domini XXIII p. m.

Ventitre anni dopo l’assassinio di Paolo Borsellino cosa resta di quella Sicilia irredimibile che ha divorato i suoi tanti eroi? Resta una fiducia malferma e claudicante che la fine della “diversità” siciliana infine possa compiersi, che gli aspetti più macroscopici del dominio mafioso siano stati intaccati, che la forza che per cento anni ha tenuto sotto il suo tallone un’isola intera sia preda di una mutazione che potrebbe costituire l’anticamera della sua dissoluzione. Ma è davvero così, e gli avversari della mafia sono davvero così uniti da poterne avere ragione?